telefona-angiologo 380.7287208 - 06.8870041
Sei qui: HomeDomande Frequenti

Tag

Chi e' online

Abbiamo 13 visitatori e nessun utente online

342740
Oggi
Settimana
34
152
Ora 2017-11-21 04:34:42

Link utili

ipertermia italia il calore che cura il cancro

Physiolab Roma fisioterapia e riabilitazione 

 

Domande Frequenti

vene gambe

Vene Varicose: le domande frequenti

 
D. ma se si leva una vena, il sangue dove va?

R. È da considerare che negli arti inferiori, esiste un ritorno venoso  cui si fanno carico le safene interne,  le safene esterne,  ed il circolo venoso profondo. Nella maggior parte dei casi le varici si evidenziano a carico della safena interna, meno frequentemente,   a carico della safena esterna.
Compito del circolo venoso è quello di riportare il sangue al cuore.
Ma se le vavole,  che sono all'interno delle vene, risultano incontinenti, ossia non garantiscono più il giusto flusso verso il cuore, ma refluiscono creano: edema,  senso di peso,  ed in seguito le varici.
Asportarle è quindi necessario per prevenire flebiti, tromboflebiti ed eventuali ulcere. Oggi questi interventi si eseguono in anestesia locale il più delle volte in day-hospital.
Chiusa la safena il sangue  torna  al cuore senza il pericolo della sopra citate complicanze.

D. Una volta levata, è vero che le vene varicose ritornano?

R. Se l'intervento chirurgico viene correttamente eseguito, difficilmente si presentano recidive ( ritorno di varici ), e certo non di quelle correttamente asportate. In questo campo molto dipende dalla tecnica prescelta e dal chirurgo e dalla sua esperienza personale. E' da ricordare che si può curare la malattia, ma non le cause: E' quindi comunque di rilievo la condotta personale del paziente, e le sue eventuali predisposizioni genetiche alla malattia.

D. Lo sport fa bene alle vene?

R. Certo che si. A patto che si scelgano sport che non arrechino sovrappeso a carico delle gambe ( es. pesi ): sono quindi da privilegiare gli sport che mettono in maniera sincrona il movimento dei muscoli dele gambe ( nuoto, corsa, acquagym ), in quanto favoriscono il ritorno venoso verso il cuore.

D. La sera ho sempre le gambe gonfie, cosa devo fare ?

R. L'edema ( il gonfiore ) a carico delle gambe, specialmente la sera, può essere un sintomo di svariate patologie: è quindi necessario ( su richiesta medica ) eseguire una serie di accertamenti atti a capire quale ne sia la causa.

D. I capillari, una volta tolti, tornano ?

R. Vale lo stesso discorso delle vene varicose: è difficile la recidiva in caso di interventi ben eseguiti ( specie nello stesso punto ), ma è comunque di rilievo la condotta del paziente e la predisposizione genetica.

D. E' vero che dopo l'intervento si può subito camminare?

R. le moderne tecniche chirurgiche consentono di eseguire l'intervento per varici in anestesia locale: il paziente può quindi camminare già dopo un'ora e, nella maggioranza dei casi, dopo due-tre ore di accertamento dalla fine dell'intervento chirurgico ritorna a casa da sè, in tutta tranquillità e senza alcun dolore.

 
 

Prof. Marco Blandamura
Chirurgo Vascolare




Per informazioni e appuntamenti 380.7287208 06 8870041